Benvenuto sul nostro sito

Il MAMA-Test è un metodo non invasivo per la diagnosi precoce di malformazioni fetali basato sull’analisi metabolomica del sangue materno. I difetti dello sviluppo fetale nel loro insieme raggiungono una frequenza compresa tra il 2 ed il 3% di tutte le gravidanze, e sono responsabili di circa il 21% dei decessi perinatali ed infantili, nonché di un numero significativo di casi di disabilità e di patologie croniche. Per tali motivi lo screening delle malformazioni fetali è una pratica clinica diffusa nella maggior parte dei Paesi sviluppati. 

 La nostra tecnologia

Il test diagnostico M.A.MA. rappresenta una metodologia diagnostica non invasiva essendo basata sull’analisi di una singola goccia di sangue materno ed è in grado di individuare malformazioni fetali sia di tipo cromosomico sia non cromosomico già nel primo trimestre di gravidanza, con una buona sensibilità e specificità. Il funzionamento del MAMA test è basato sulla analisi metabolomica del sangue materno per via gascromatografica e su una integrazione dei risultati ottenuti mediante un’analisi matematica multivariata che utilizza sia modelli di analisi discriminante PLS-DA e OPLS-DA, sia modelli di computer learning (SVM e decision tree).

 La diagnostica Prenatale  

La metodologia diagnostica più comunemente utilizzata per tale scopo è l’ultrasonografia, un metodo non invasivo, che risulta pertanto sicuro sia per la madre sia per il feto. La sua efficacia nell’individuare malformazioni fetali dipende tuttavia dall’esperienza dell’operatore e dalla qualità della strumentazione utilizzata e risulta, in ogni caso, diminuita in condizioni cliniche particolari quali l’oligoidramnios, l’obesità materna, o le anormalità fetali complesse. La limitazione principale di tale metodologia diagnostica è la incapacità di individuare le malformazioni prima del secondo trimestre di gravidanza. Di contro, esistono altre metodiche diagnostiche, quali la villocentesi e l’amniocentesi, capaci di identificare, già nel primo trimestre di gravidanza, alcune definite patologie malformative. Sono però metodiche utili solo per alcune definite anomalie congenite come le trisomie o altre forme di cromosomopatie, nonché invasive, esponendo sia la madre sia il feto ad un rischio significativo di complicazioni anche gravi.

Notizie

31-03-2015 Gli inventori del M.A.MA-Test hanno raggiunto un accordo con il gruppo di ricerca dello ​SCOPE Study per validare il test anche sulla banca di sieri raccolti per questo importante studio internazionale.


25-05-2015 Presso la sede di Via De Renzi si è tenuto un evento per la presentazione del M.A.MA Test e delle opportunità offerte dai programmi di finanziamento europei Clicca per foto evento